Slide background
  • Esami della cavità uterina,isteroscopie “office”.
 
L'isteroscopia è un esame ambulatoriale con il quale il ginecologo può visualizzare l'interno dell'utero. Per effettuarlo si utilizza l'isteroscopio, un sottile telescopio (circa 5 mm di diametro) che si completa con una piccola lampada e una telecamera collegata a un monitor.
Lo strumento viene fatto scorrere nella vagina fino a che non raggiunge il collo dell'utero, in modo che si possa visualizzare la cavità uterina e l'origine delle tube di Falloppio.

Per consentire la distensione della cavità uterina può essere utilizzato un gas (anidride carbonica) o un liquido (soluzione fisiologica sterile). L'esame non risulta particolarmente doloroso. Nella maggior parte dei casi il fastidio provato dalla paziente somiglia a un dolore mestruale moderato; in caso di dolore è comunque possibile eseguire l'anestesia locale - per infiltrazione - a livello del collo dell'utero.

L'intera procedura dura circa una decina di minuti, e può essere seguita sul monitor anche dalla paziente. Dopo l'esame a volte può permanere un senso di fastidio e talvolta possono verificarsi alcune perdite, di sangue o del liquido usato per l'esame.
 
Il giorno seguente la paziente potrà tornare alle sue normali attività senza alcun problema. L'isteroscopia viene richiesta per un'ampia serie di problematiche - infertilità, sanguinamenti anomali, sospetto di polipi, fibromi sottomucosi, ispessimento dell'endometrio, anormalità evidenziate al Pap test - sia nella donna in età riproduttiva che nella post-menopausa.


 
 
Informative sulla privacy: